Schede audio portatili: quale scegliere

musica cuffieSono varie le situazioni in cui è necessario avere a disposizione una scheda audio portatile. Di solito molte persone che utilizzano in modo intensivo l’audio del loro computer prediligono le schede interne, ma non sempre è possibile utilizzare questi dispositivi. Ad esempio, chi usa prevalentemente un computer portatile per fare musica, o girare dei brevi video, si trova nella necessità di non poter utilizzare altro che la scheda disponibile sulla motherboard del computer stesso, quella integrata dalla casa di produzione del dispositivo. Per questo tipo di situazioni sono oggi disponibili anche delle schede audio portatili, che si collegano ad un qualsiasi computer, fisso o portatile, tramite una normale presa USB. La praticità è massima, sia per quanto riguarda l’installazione, sia per l’utilizzo nel quotidiano.

Le peculiarità di una scheda audio

Le schede audio protatili si utilizzano in vari ambiti; c’è chi le usa per divertirsi ad ascoltare i suoni del suo gioco per PC preferito, chi invece è un appassioanto di musica, quindi si diletta con il suo strumento e prepara dei piccoli montaggi audio delle sue esecuzioni. In entrambi i casi la scheda audio esterna fa al caso nostro. Conviene comunque avere le idee chiare fin da subito, per evitare di avere un prodotto che non assolva a tutti i compiti per cui lo abbiamo acquistato. Per fare un esempio su Medium troviamo la recensione di un’ottima scheda audio esterna adatta a chi vuole fare musica o vuole applicare dell’audio di qualità ai suoi montaggi video. In commercio si trovano però prodotti di ogni genere, con un dato numero di ingressi per microfoni e altri dispositivi: per chi desidera registrare l’audio di una band avere almeno 8 ingressi per i microfoni; chi invece si diletta di produzione audio necessiterà di un minimo di ingressi, ma almeno 6 uscite separate.

Altri elementi per la scelta

Un altro elemento importante da considerare quando si intende acquistare una scheda audio portatile è il sistema operativo supportato. Buona parte dei prodotti in commercio funzionano con qualsiasi software o sistema operativo, ma molto dipende dal nostro punto di partenza: chi ha un vecchio computer con una versione di Windows datata non potrà pretendere che tutte le schede audio portatili siano supportate. Occorre inoltre ricordare che alcuni dispositivi non sono supportati dal sistema operativo che utilizziamo, anche quando si tratta dell’ultima versione. Prima di fare l’acquisto è bene verificare questo parametro, per non trovarsi con un dispositivo che non può funzionare con il resto dell’hardware che abbiamo a disposizione. Tra le schede esterne poi conviene anche valutare il tipo di bus supportato. Le più diffuse sono quelle USB, anche perché questo tipo di BUS è quello maggiormente diffuso, che in pratica chiunque possiede sul suo computer, fisso o portatile che sia. Anche se si tratta di schede molto diffuse, non sono tra le migliori in commercio anche se hanno dalla loro parte il vantaggio innegabile di non avere prezzi eccessivi. Per chi vuole un poco di qualità in più può essere interessante valutare anche le schede audio che si connettono ad una presa FireWire, o anche le Thunderbolt.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *