Come misurare la perdita di peso

Monitorare la perdita di peso? È sicuramente importante ed è una forte motivazione per andare avanti con la propria dieta, ma… a volte è più difficile di quanto si possa penare. Anche perché, in fondo, concentrarsi solo sul peso e salire sulla bilancia ogni giorno tenendo conto del risultato potrebbe essere fuorviante, causare ansia inutile e minare la vostra motivazione senza una buona ragione.

La bilancia non è necessariamente un vostro amico. Potreste infatti perdere grasso, ma la bilancia misura anche il peso dei vostri muscoli, ossa e organi interni. E conseguire una maggiore massa muscolare non è certo una cattiva idea (anzi!). insomma, peso e BMI sono modi “imperfetti” per misurare i vostri progressi, e questo è particolarmente vero se state appena uscendo da un lungo periodo di semi-fame (conteggio delle calorie), poiché il vostro corpo potrebbe voler ripristinare la massa persa, e così via.

Detto ciò, perdere grasso e guadagnare muscoli è certamente un buon progresso, ma tale progresso potrebbe non essere correttamente valorizzato se misurerete solo il vostro peso. Quindi, è prassi intelligente monitorare anche la scomparsa del grasso della pancia, misurando la circonferenza della vita.

Ma come fare? La “ricetta” è molto semplice. Prendete un nastro e giratelo intorno al vostro girovita, prendendo come punto di riferimento la linea immaginaria leggermente sopra l’ombelico (per essere precisi: a metà tra la costola più bassa e la parte superiore dell’osso iliaco, sul vostro fianco). Quindi, espirate e rilassate, assicuratevi che il metro sia aderente, senza comprimere la pelle, e misurate. Tenere traccia della circonferenza e del peso / BMI vi fornirà contemporaneamente più indicazioni sui vostri progressi!

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *