Collant riciclati: consigli e idee

collant rotteChi ha detto che i vecchi collant non possano essere riutilizzati? In realtà, abbiamo molte possibilità di riutilizzo. L’importante è conoscerli, e  saperli utilizzare con cura e precisione. Vediamo, quindi, alcuni trucchi per avere dei collant sempre a portata di mano…ma con un utilizzo completamente differente.

Innanzitutto, ricordatevi che i vecchi collant possono essere riutilizzati per pulire casa. Avete capito bene: tagliate una gamba delle calze, e infilatele dentro la scopa.

E’ bene tenere a mente, a questo proposito, che le collant hanno proprietà elettrostatiche, e quindi catturano facilmente la polvere: utilizzate in questo modo la vostra scopa, e passatela negli angoli più remoti, oppure usatela per eliminare i ragni. In alternativa, potete indossarla sulla mano e spolverare agilmente tutti i vostri mobili di casa.

Cercate dei sacchettini profumati per i vostri cassetti? Tagliate una calza, e riempitela con le essenze che più preferite. Ora richiudete bene con dei nodi, e riponete i vostri nuovi sacchettini negli ambienti che più desiderate. Non solo: potete utilizzare le vostre collant anche come paraspifferi.

In questo caso, tagliate a strisce un vecchio maglione, e riempite la vostra calza: ora, richiudete tutto e mettete il vostro nuovo paraspifferi dove meglio ritenete opportuno.

Infine, un ultimo consiglio: non avete una spugna a disposizione, ma volete pulire casa? Semplice: prendete la parte finale del collant, e riempitelo con un po’ di bicarbonato e qualche goccia di limone. Infine richiudete: questa piccola spugna fatta in casa vi aiuterà a pulire i vostri ambienti igienizzandoli in modo economico e green.

Insomma, si potrebbe scrivere un vero e proprio manuale dedicato ai collant e ai loro 1000 utilizzi: voi quale preferite tra tutti quelli proposti?

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *