Case da incubo, e manichini come inquilini

manichiniAlla follia della gente non c’è proprio mai fine. In questo caso, però, ci si domanda se al centro di tutto non ci sia una burla: la storia che vi stiamo per raccontare, in realtà, ha un lato macabro al suo interno. Siamo alla John Lawson House, vicino alla stazione di New Hamburg a New York, e ogni giorno (sul terrazzino di questa abitazione) i passanti possono osservare alcuni manichini “impegnati” in qualche attività.

Già, perchè ogni giorno la posizione di questi manichini cambia. La cosa strana è che nessuno ha mai visto il proprietario della casa, e la voce di una possibile infestazione degli spiriti ha già preso il sopravvento. Di fatto, ogni giorno, i manichini che “abitano” la casa cambiano posizione: i vicini ammettono di non aver mai visto il proprietario della casa, e di aver visto solo una debole luce provenire dalla cucina di sera. Si tratta, forse, di presenze che abitano proprio quella casa?

Secondo alcune leggende metropolitane, nel 1871 un treno deragliò a meno di 100 metri da quella casa, uccidendo 22 persone: i manichini, effettivamente, guardano sempre e solo in quella direzione. Chi riesce a manipolarli senza mai farsi vedere? E quale sarebbe il suo scopo?

La risposta non è ancora stata trovata, ma la storia sta incuriosendo sempre di più. Effettivamente, per quanto assurdo possa essere, questi manichini si fanno trovare costantemente fuori sul terrazzino. Le loro posizioni, i loro sguardi e le azioni che compiono sono ogni giorno differenti: chi ha la pazienza di portare avanti uno scherzo di questo tipo, e soprattutto per così tanto tempo?

In attesa di scoprirlo, i vicini di casa si godono le posizioni della giornata, cercando di sbirciare chi possa essere il burlone così fantasioso, ed invisibile. C’è da dire che nessuno osa entrare in quelle stanze: suggestione, oppure quella casa è realmente infestata dalle presenze delle persone morte in quel vecchio incidente?

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *