Migliore aspirapolvere robot: come valutare le diverse caratteristiche

roomba-980L’offerta di robot aspirapolvere negli ultimi anni è cresciuta a dismisura. Del resto sono tante le famiglie che fanno un utilizzo intensivo di questo tipo di elettrodomestico, che spolvera i pavimenti mentre siamo al lavoro, toglie i peli del cane e ci dimezza le pulizie da effettuare a fine giornata. Il migliore aspirapolvere robot per certi versi non esiste, nel senso che si deve sempre considerare le motivazioni per cui ne abbiamo bisogno. Ad esempio per la pulizia di un piccolo ufficio avremo bisogno di un robot aspirapolvere diverso da quello da utilizzare in casa. In effetti ci sono marchi, come ad esempio i robot aspirapolvere iRobot, che offrono una vasta gamma di prodotti, uno perfetto per noi lo troveremo di sicuro. Altri marchi invece propongono solo elettrodomestici a basso prezzo con funzionalità minime, poco pratici per una famiglia con figli e animali da compagnia.

Caratteristiche imprescindibili

Ci sono alcuni elementi che caratterizzano un robot aspirapolvere di cui si deve sempre tenere conto, indipendentemente dall’utilizzo che se ne fa. Il primo è sicuramente il prezzo: il budget che abbiamo a disposizione al momento dell’acquisto sicuramente avrà un peso importante sulla nostra scelta. Anche perché oggi di elettrodomestici di questo tipo ce ne sono veramente tantissimi, con prezzi che vanno dai 100 fino a più di 1000 euro. Chiaramente se dovremo sfruttare il robot aspirapolvere nella casa in montagna, dove andiamo solo 3 volte all’anno, allora magari non avremo piacere a spender cifre folli per l’elettrodomestico in questione. Se invece ci sarà d’aiuto ogni giorno in casa, allora una spesa di tal genere può essere totalmente motivata. Un altro elemento importante è la solidità dell’oggetto e la disponibilità di pezzi di ricambio. Se oggi acquisto un elettrodomestico voglio poterlo utilizzare per vari anni, non desidero trovarmi tra qualche mese con una spazzola rotta a causa di un banale incidente, senza poterla sostituire. Anche in questo caso i prodotti roomba ci sono congeniali, anche perché hanno un display che indica le principali problematiche e in commercio si trovano tutti i ricambi possibili, anche di modelli obsoleti di oltre 10 anni.

Elementi da considerare

Ciò che effettivamente fa il robot aspirapolvere è invece un elemento che dovremo considerare a seconda delle nostre esigenze personali. Ad esempio, ci sono dei modelli di aspirapolvere autonomo che sono in grado di mappare la zona da pulire, in modo da non ripassare più volte nella medesima area dimenticandone altre. Se dobbiamo pulire una piccola stanza questo elemento può essere del tutto superfluo, se invece il robot vivrà sempre all’interno di una palestra, o di un grande appartamento, allora la mappatura diventerà fondamentale. Alcuni prodotti sono in grado di passare sotto i mobili, di pulire negli angoli, di salire sopra i tappeti. Altri hanno enormi contenitori per la polvere, o anche serbatoi esterni dove si possono svuotare del contenuto, per ricominciare a pulire in modo efficace. Ci sono modelli che si auto ricaricano, avvicinandosi ad un’apposita base, o anche che è possibile attivare tramite smartphone grazie ad una app ed una connessione wi-fi. La presenza di tutti questi elementi dipende da come a da quanto dovremo sfruttare l’elettrodomestico.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *