Come ritrovare la carica d’inverno con estratti naturali

Durante il periodo invernale (ma anche subito dopo), è importante prendersi cura di sé attraverso qualche estratto naturale che possa darci una marcia in più. D’altronde, lo sappiamo molto bene: durante l’inverno siamo sottoposti a stress e malus che durante il resto dell’anno non siamo abituati a soffrire (qualcuno ha parlato di influenza?), mentre subito dopo il periodo invernale, quando l’organismo è stato sottoposto a stress infettivi, è facile trovarsi in una situazione di relativa debolezza, specie se la stagione primaverile è stata caratterizzata da sbalzi di temperatura e raffreddamenti improvvisi, che hanno prodotto il “trascinamento” della sindrome influenzale e delle allergie fin quasi all’estate.

In una situazione di questo tipo, che è invero molto comune in tutti noi, è bene cercare di dare al nostro organismo una giusta mano d’aiuto, e supportarlo nel tentativo di ritrovare il miglior benessere, in maniera naturale. Ma come?
Considerato che, come abbiamo sopra cercato di esplicitare in maniera rapida, in condizioni come quelle esposte vale sicuramente la pena di ricorrere a prodotti in grado di stimolare le difese immunitarie e a integratori che svolgono funzione di drenaggio, e che siano utili per preparare l’organismo ad affrontare al meglio la stagione calda, non ci rimane altro da fare che individuare le soluzioni migliori. Ma quali?

Ora, per attivare i processi di drenaggio, il consiglio più consapevole che probabilmente si dovrebbe cogliere a piene mani è quello di usare il succo di Aloe vera, che come diversi studi hanno già avutro modo di dimostrare, svolge una forte azione regolarizzante sulla flora microbica intestinale, vero pilastro delle difese immunitarie dell’organismo.

Per poter ottenere i migliori benefici, è sufficiente applicare un misurino 3 volte al giorno, prima dei pasti. Inoltre, per poter aumentare le difese, oltre all’Aloe vera è molto indicata l’echinacea, utile per aumentare la produzione di linfociti e cellule natural killer. Inoltre, l’echinacea può svolgere una importante azione antinfiammatoria: basta assumerla in estratto secco, nella misura di 300 mg, 2 volte al giorno.

Infine, un altro rimedio utile è il succo di sambuco, che ha notorie virtù antiflogistiche, di cui si avvantaggiano soprattutto le vie aeree. È sufficiente prenderne 3 cucchiaini al giorno, con acqua, per una ventina di giorni.
Naturalmente, parlane con il tuo medico di riferimento per saperne di più, e per poter scoprire come ottenere il massimo dalle difese naturali durante l’inverno e subito dopo!

Leave a Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi