Obesità, forse si può curare con un farmaco anti-alcol

dimagrireL’obesità è uno dei principali problemi di salute che le società di tutto il mondo devono affrontare. I tassi di obesità sono quasi triplicati dal 1975, con almeno 650 milioni di adulti in tutto il mondo che ora convivono con questa condizione. Questa elevata prevalenza ha reso l’obesità una priorità per la salute pubblica, poiché le conseguenze di questa condizione includono malattie cardiovascolari, diabete di tipo 2 e un rischio più elevato di alcuni tipi di cancro.

L’attuale pandemia di SARS-CoV-2 ha nuovamente focalizzato l’attenzione sulla questione, poiché i dati sembrano suggerire che l’obesità mette anche le persone ad un più alto rischio di sintomi gravi e complicazioni di COVID-19.

Le cause dell’obesità sono complesse e raggiungere un peso moderato può essere difficile. Le opzioni di trattamento limitate sono disponibili al di fuori dei cambiamenti di stile di vita, e per molti, questi semplicemente non portano a una perdita di peso significativa o sostenibile.

Ebbene, in questo contesto, ora gli scienziati del National Institute on Aging hanno condotto una ricerca che potrebbe aver scoperto un nuovo trattamento per la condizione, sotto forma di un farmaco esistente che i medici hanno usato convenzionalmente per trattare il disturbo cronico da uso di alcol. Nella rivista Cell Metabolism, i ricercatori descrivono dati che suggeriscono che potrebbe essere possibile riutilizzare il disulfiram per trattare le persone con obesità.

Ma che cosa è il disulfiram? Disulfiram, che è disponibile con il marchio Antabuse, è un farmaco stabilito per il trattamento del disturbo da consumo cronico di alcol. È approvato dalla FDA ed è in uso da oltre 70 anni.

La comunità medica lo descrive come una terapia avversa perché induce le persone a sentire effetti spiacevoli simili a quelli di una sbornia – per esempio, nausea, mal di testa e vomito – quasi immediatamente dopo aver consumato alcolici.

I ricercatori che stanno dietro a questo studio notano che il disulfiram è diventato di loro interesse grazie a recenti ricerche sui ratti che hanno descritto le sue proprietà antinfiammatorie e i suoi benefici, in particolare per le persone con diabete di tipo 2. Per scoprire se il disulfiram potrebbe anche essere benefico per l’obesità, i ricercatori hanno dato il farmaco ad alcuni giovani topi che avevano mangiato una dieta ad alto contenuto di grassi per 12 settimane. In questo modello di obesità, i topi hanno anche sviluppato segni di prediabete, tra cui l’insulino-resistenza e livelli più elevati di glucosio nel sangue dopo il digiuno.

I ricercatori hanno diviso i topi obesi in quattro gruppi, ognuno dei quali ha mangiato una dieta diversa per le prossime 12 settimane: una dieta standard, una dieta ad alto contenuto di grassi, una dieta ad alto contenuto di grassi più una bassa dose di disulfiram, o una dieta ad alto contenuto di grassi più una dose più alta di disulfiram. I topi che hanno ricevuto il disulfiram, sia a una bassa dose di 0,3 milligrammi (mg) al giorno o una dose elevata di 0,6 mg al giorno, hanno mostrato una drammatica perdita di peso, pur continuando a mangiare una dieta ad alto contenuto di grassi.

Come la squadra si aspettava, i topi che sono rimasti a dieta ad alto contenuto di grassi senza alcun trattamento hanno continuato ad aumentare di peso, mentre quelli che sono tornati a una dieta normale hanno gradualmente perso peso. “Quando abbiamo iniziato a seguire questa strada, non sapevamo cosa aspettarci, ma una volta che abbiamo iniziato a vedere i dati che mostravano una drastica perdita di peso e una massa corporea più magra nei topi, ci siamo rivolti l’uno verso l’altro e non riuscivamo a credere ai nostri occhi” – ha affermato l’autore principale, Michel Bernier.

I ricercatori avevano certamente un motivo per essere entusiasti, dato che i topi con l’alta dose di disulfiram hanno perso fino al 40% del loro peso corporeo in sole 4 settimane. Anche i risultati metabolici sono migliorati. I topi che hanno ricevuto una delle due dosi del farmaco hanno avuto miglioramenti significativi nei loro livelli di glucosio nel sangue, raggiungendo un livello simile a quello dei topi che sono tornati ad una dieta normale. Il trattamento sembrava anche proteggere il pancreas e il fegato, entrambi in grado di sostenere i danni dovuti ai cambiamenti metabolici associati all’obesità. I ricercatori ritengono che questo effetto derivi dalle proprietà antinfiammatorie del disulfiram, che possono aver contribuito a regolare i livelli di glucosio nel sangue nei topi e a proteggere contro i danni agli organi.

Tuttavia, i ricercatori dicono che è necessario più lavoro per capire i meccanismi alla base delle azioni del farmaco. Il team sta anche pianificando studi clinici per verificare se il disulfiram potrebbe essere utile nelle persone con obesità grave. È importante sottolineare che il meccanismo con cui il disulfiram migliora i risultati metabolici è separato dai suoi effetti sul metabolismo dell’alcol. Ciò significa che sarebbe possibile trattare le persone con il farmaco (o un derivato) senza causare reazioni avverse al consumo di alcol.

Leave a Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi