Come scegliere l’ombrellone da esterno per il giardino

7 om807223_2Se amate stare all’aria aperta, probabilmente amerete anche trascorrere del tempo in giardino. Tuttavia, il tempo che si può trascorrere all’aperto durante le ore diurne è limitato. Per prolungare il tempo che potete trascorrere in giardino, acquistare un ombrellone da esterno potrebbe essere la soluzione perfetta per voi. Un ombrellone da esterno offre molti vantaggi, sia che lo si usi come parasole nelle giornate più calde, sia che lo si usi come parapioggia. Protegge, infatti, dalla luce diretta del sole, dalla pioggia e da altre condizioni atmosferiche come il vento forte. Tuttavia, esistono molti tipi di ombrelloni da esterno tra cui scegliere. Se non siete sicuri di quale possa essere quello giusto per il vostro giardino, continuate a leggere per scoprire come scegliere quello migliore per le vostre esigenze.

 

Cosa cercare quando si sceglie un ombrellone da esterno?

Quando si sceglie un ombrellone da esterno, ci sono alcuni fattori da considerare. In primis, bisogna valutare il luogo di utilizzo dell’ombrellone e dovete assicurarvi che il modello scelto sia adatto all’ambiente in cui verrà posizionato. Ad esempio, se lo posizionerete in un’area soggetta a forti venti, bisognerà considerare un modello in grado di resistere a tali venti. Inoltre, bisogna valutare anche le condizioni di illuminazione del vostro giardino. Se la luce diretta del sole colpisce il vostro patio o la vostra terrazza per la maggior parte del giorno, dovrete cercare un ombrellone che offra protezione dai raggi UV. Un’altra cosa da considerare quando si sceglie un ombrellone da esterno è il materiale con cui è realizzato. Esistono diversi tessuti e materiali utilizzati per gli ombrelloni da esterno, tra cui nylon, poliestere e acrilico. Infatti, il materiale utilizzato per la copertura dell’ombrellone influisce sulla quantità di sole che blocca e sulla quantità di calore che lascia entrare nel vostro spazio. È, inoltre, fondamentale considerare anche il peso dell’ombrellone.

Tipi di ombrelloni da esterno

  • Ombrelloni a sbalzo: sono molto comuni in giardini, patii e terrazze. Hanno un design semplice e possono essere inclinati verso il sole o lontano da esso a seconda delle esigenze;
  • Ombrelloni a manovella: sono ombrelloni con apertura, chiusura e inclinazione a manovella. Questa può essere ruotata di 360 gradi;
  • Ombrelli a doppio telo: sono ombrelloni a due strati collegati da un palo centrale;
  • Ombrelloni a braccio fisso: sono generalmente fissati a una parete;

Materiale della struttura e del tettuccio

Come accennato, il materiale di cui è fatto l’ombrellone influisce sul peso dell’ombrellone e sulla quantità di luce UV che filtra. Tra i materiali più utilizzati per gli ombrelloni da esterno vi sono il nylon, il poliestere, l’acrilico e il policarbonato. Il nylon è il materiale più utilizzato per gli ombrelloni da esterno, in quanto è resistente ai raggi UV, leggero e impermeabile. Il poliestere è un altro materiale che viene spesso utilizzato; mentre l’acrilico è il materiale più utilizzato per quanto riguarda la copertura degli ombrelloni. Quest’ultimo è resistente ai raggi UV, ma non è impermeabile.

Dimensioni e peso dell’ombrellone

Gli ombrelloni più piccoli sono ovviamente più facili da maneggiare e da spostare, tuttavia non sono in grado di ospitare un numero elevato di persone. Dovrete anche tenere conto del peso dell’ombrellone. È consigliabile scegliere un ombrellone né troppo pesante, per far sì che possa essere spostato facilmente, né troppo leggero, in quanto si rischierebbe che vento o intemperie lo danneggino. Per sapere quanto pesa un ombrellone da esterno, potete controllare la descrizione del prodotto, oppure si può fare una stima misurando il diametro e moltiplicando il numero per 0,25.

Come sollevare un ombrellone da esterno?

Se volete sollevare il vostro ombrellone da esterno, potete usare una manovella o una manovella manuale. Una manovella vi aiuterà a sollevare l’ombrellone più in alto, mentre l’altra vi permetterà di sollevarlo a qualche metro da terra. Se volete abbassare l’ombrellone, potete farlo abbassandolo con una manovella fino a quando non raggiunge il suolo. Potreste anche considerare modelli con un supporto dotato di ruote, in modo da poter ruotare l’ombrellone per ottenere condizioni di luce migliori. Un meccanismo inclinabile, invece, consente di inclinare l’ombrellone verso il sole o lontano da esso.

Leave a Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi