Come arrivare al sonno

La meditazione per arrivare al sonno è un metodo per aiutarti a lasciar andare i propri pensieri preoccupanti e a rilassare il proprio corpo prima di andare a letto. Come altre forme di meditazione, questa pratica comporta lo “spostamento” della tua attenzione dalla mente alle sensazioni avvertite nel tuo vostro corpo. La pratica regolare della meditazione del sonno ha dimostrato di migliorare il riposo, il che significa che questo metodo è una strategia importante che si può usare per aiutare a ridurre i problemi derivanti dalla difficoltà di cadere del sonno e rimanere addormentati.

Secondo l’American Sleep Association, circa il 30 per cento degli adulti ha problemi a breve termine con l’insonnia, e circa il 10 per cento ha difficoltà croniche a cadere nel sonno e/o a rimanere addormentati. Inoltre, circa un terzo degli adulti riferisce di avere meno di 7 ore di sonno a notte. Dato che gli adulti hanno bisogno di 7 – 9 ore di sonno per potersi assicurare il congruo benessere, e gli adolescenti hanno bisogno anche di qualche ora in più (8 – 10 ore), non sorprende che i metodi per migliorare il sonno stiano diventando sempre più noti.

Un sonno migliore può infatti contribuire ad abbassare lo stress e a migliorare il sistema immunitario. Tuttavia, ottenere un sonno riposante può essere difficile se si combatte lo stress e l’ansia – può essere semplicemente molto difficile calmare la mente durante la notte! Ebbene, è proprio in questo scenario che la meditazione del sonno può aiutarti.

In termini semplici, la meditazione del sonno prevede di meditare prima di dormire, tipicamente mentre si giace già a letto. Sebbene sia possibile praticare la meditazione di sonno da soli, la pratica guidata di solito significa che si ascolta una registrazione audio che la dirige attraverso i passi della meditazione del sonno.

L’obiettivo di meditazione di sonno guidato è di ridurre l’impatto di pensieri preoccupanti e la tensione nel proprio corpo sul sonno. Imparando come spostare l’attenzione e rilassare il proprio corpo, è probabile che si possa cominciare a notare qualche miglioramenti nella propria capacità di cadere nel sonno e di rimanere addormentati. Se vuoi saperne di più, ti consigliamo naturalmente di parlarne con il tuo medico, per poter costruire le migliori soluzioni per un pronto riposo!

Leave a Reply