PC gaming: cosa serve per giocare al meglio

portrait-3163518__340Chi utilizza ogni giorno un computer per il lavoro spesso si può accontentare di un PC relativamente “vecchio”, perché utilizza software a bassa richiesta prestazionale, come ad esempio i classici programmi gestionali che molti usano su hardware decisamente antiquato. Altro il discorso per chi invece ama giocare, soprattutto con gli ultimi titoli appena proposti da un mercato in costante movimento. Per giocare al meglio è necessario partire da hardware di qualità, o si rischia di non poter visualizzare il gioco al meglio delle impostazioni disponibili, cosa che in molti casi porta a un chiaro deterioramento dell’esperienza di gioco.

Come costruire un computer da gioco

Le necessità per chi gioca, dal punto di vista hardware, sono molteplici. Spesso i gamer partono da computer assemblati autonomamente, questo anche perché si tende periodicamente a sostituire il singolo componente. Un buon PC gaming deve essere veloce, quindi con un buon processore ma anche con un hard disk che non funga da collo di bottiglia, lo stesso dicasi per la motherboard e la RAM. Altra caratteristica fondamentale riguarda la grafica: molti giochi appena usciti sono particolarmente demanding sotto questo punto di vista. Conviene quindi avere a disposizione un’ottima scheda video, che spesso è il componente per cui si spendono cifre maggiori; ovviamente anche il monitor dovrà essere all’altezza della situazione. Ci sono poi giocatori che amano avere a disposizione anche vari accessori di alta qualità, come ad esempio mouse o controller di vario genere, cuffie di ultima generazione, o anche un impianto audio di tutto rispetto. La presenza o disponibilità di questi ultimi accessori però dipende dall’utilizzo personale del computer, quindi esula completamente da questa trattazione.

Costruire il migliori PC gaming: il budget

Prima di costruire il proprio PC gaming dei sogni è importante fare qualche considerazione sul budget a disposizione. Acquistare tutte le migliori componenti disponibili in commercio può infatti portare ad un esborso veramente elevato, stiamo parlando di cifre che superano senza problemi le migliaia di euro. Spesso i gamer incalliti si rivolgono non all’ultimo componente uscito, ma a quello appena prima, che ha magari qualche mese, senza che questo vada a diminuire in modo eccessivo le prestazioni del computer appena assemblato. Solitamente si tende ad acquistare una buona scheda madre, con un processare di ultima generazione ma non quello appena uscito, su cui si mette la RAM migliore possibile e una scheda video ottima. Spesso proprio quest’ultima è la voce di spesa maggiore di tutto il carrello.

Un notebook gaming


Tra gli appassionati di gioco c’è anche ci predilige i migliori pc portatili per gaming, rinunciando al massimo delle prestazioni, per ottenere però una maggiore versatilità. Avere a disposizione un notebook di alto livello ci consente di giocare al meglio anche a casa dei nostri amici, oppure di utilizzarne le massime prestazioni a casa, predisponendo uno spazio con un monitor aggiuntivo e dei controller dedicati. Il tutto a un prezzo che oggi in molti si possono permettere; per altro molte aziende di produzione consentono varie possibilità di personalizzazione, con l’opzione di tagliare alcuni costi che si ritengono non necessari.

Leave a Reply