Le caratteristiche del frullatore ad immersione ideale

frullatore cucinaSul mercato sono oggi presenti tantissimi modelli di frullatore ad immersione. Anche un frullatore ad immersione economico può presentare diverse opzioni di utilizzo, grazie anche alla sempre maggiore diffusione di accessori particolari, che permettono di affettare le verdure e di impastare, proprio come con un classico robot da cucina. Non tutti i frullatori ad immersione sono però uguali tra loro, alcune peculiarità li possono differenziare enormemente, nell’uso e nelle diverse possibilità che permettono di sfruttare.

Le principali caratteristiche

Le principali caratteristiche di un frullatore ad immersione riguardano il motore, che in genere non è particolarmente potente. I modelli base hanno in genere un motore da 400 Watt, che permette di frullare alimenti cotti e non eccessivamente duri; questi modelli non consentono in genere di sfruttare anche accessori alternativi alla classica barra con lama in metallo rotante. Esistono frullatori con motore che arriva a potenze superiori ai 700 Watt, in questi casi è possibile frullare anche cibi crudi, come ad esempio il pesce o la carne, o alcuni formaggi. Inoltre i modelli top di gamma permettono anche di sfruttare accessori di vario genere, tra cui molteplici grattugie, per il parmigiano ad esempio, e anche dei piccoli robot da cucina multifunzione. Queste apparecchiatura non solo funzionano egregiamente come frullatori ad immersione, ma consentono di sfruttarne le diverse funzioni rinunciando ad acquistare ulteriori elettrodomestici. In pratica invece di avere un robot da cucina, una grattugia, un frullatore classico e uno a immersione, si ha un unico apparecchio, che si adatta a diversi compiti in cucina.

La struttura esterna

I migliori frullatori a immersione hanno la barra e le lame in acciaio inossidabile, che si rimuove con una semplice pressione laterale. Questo tipo di strumento è molto robusto e resistente e, rimuovendo la barra, la si può lavare in lavastoviglie, in modo da igienizzarla alla perfezione. Conviene evitare i modelli fissi, perché la pulizia delle lame può risultare difficoltosa, soprattutto nel caso in cui li si utilizzi per particolari alimenti, come ad esempio il pesce. La struttura che ricopre il motore non è lavabile e può essere pulita con un panno umido. Se accade di ricoprirla di schizzi conviene pulire subito, in modo da evitare che lo sporco si secchi. La struttura di tutti gli accessori ulteriori è in genere in plastica e, nei modelli delle migliori marche, è tutta lavabile in lavastoviglie, caratteristica di fondamentale importanza.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *