S.o.S. Veleni: ecco come affrontare le emergenze

incidenti casalinghiI veleni sono uno dei problemi che le mamme, solitamente, si ritrovano ad affrontare in modo quotidiano. Già, perchè la curiosità dei bambini non conosce di sicuro tregua, nè tanto meno limiti. Ecco come affrontare le emergenze, tenendo sotto controllo la situazione.

Iniziamo dai casi più semplici: se avete ingerito un quantitativo eccessivo di medicinali, o per errore qualche goccia in più di un tranquillante è caduta nel vostro bicchiere, allora potete stare tranquilli. Solitamente, le dosi consigliate sono lungamente inferiori a quelle nocive per l’organismo. Ovviamente stiamo parlando di qualche pastiglia o goccia in più del previsto!

In questi casi, potreste riscontrare un amplificazione degli effetti collaterali: diarrea, intontimento, sonno,…. Tuttavia, non c’è da preoccuparsi: dopo qualche ora, i sintomi scompaiono in modo graduale.

Se, invece, vostro figlio ha ingerito un piccolo quantitativo di shampoo, fate attenzione: la notizia positiva è che appena avrà sentito il sapore avrà sputato la maggior parte del liquido. Tuttavia, qualcosa può sempre arrivare allo stomaco: in questo caso evitate di fargli bere acqua.

Questa potrebbe favorire la formazione della schiuma che, in breve tempo, potrebbe subito giungere ai polmoni, provocando il soffocamento. Controllate il battito cardiaco e la respirazione: se uno di questi parametri non sono nella norma chiamate subito il 118.

Infine, passiamo ad analizzare il caso più grave: l’assunzione, per errore, di ammoniaca o candeggina. In questo caso si formeranno subito sulla bocca, e sulle labbra delle bruciature. Evitate di far vomitare la persona: il reflusso potrebbe causare danni ancora più gravi nell’apparato digerente.

Nei casi più semplici, la persona colpita potrà convivere con problemi di deglutizione e digestione permanenti. Nei casi peggiori, invece, servirà un intervento allo stomaco.

Rimane ferma l’unica regola da seguire: in caso di assunzione di veleni di vario genere contattate immediatamente il centro antiveleni, e il 118. I soccorsi saranno immediati.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *