Realizzato il primo cuore artificiale

Arriva da Zurigo il primo cuore artificiale mai realizzato al mondo, una novità evidentemente molto importante per il mondo della medicina e della scienza internazionale, considerato che questo fondamentale organo per il nostro corpo è stato realizzato attraverso una stampa in 3D, ed è costruito interamente in silicone. Insomma, un passo in avanti davvero straordinario che nel corso dei prossimi anni potrebbe aprire importanti margini di fruizione in un contesto sempre particolarmente interessato dalle novità.

A dichiarare alla comunità scientifica quali sono stati i risultati raggiunti è stato Nicholas Cors, un dottorando nel gruppo di ricerca guidato dal professor Wendelin Stark, del Politecnico federale di Zurigo, secondo cui l’intenzione non era certamente quella di presentare un cuore già pronto per l’impianto, m solamente pensare a una nuova direzione per svilupparne uno artificiale. Dunque, un prodotto “verosimile” a quello finale, ma quanto basta per poter aprire le porte a nuove considerazioni del fenomeno, che possano ridurre gli svantaggi tipici di alcune scelte attualmente utilizzate, come le possibili complicazioni delle parti meccaniche degli attuali impianti.

Secondo l’istituto di Zurigo, inoltre, sarebbero ben 26 milioni le persone che nel mondo soffrono di insufficienza cardiaca, e i donatori non bastano per poter soddisfare la richiesta.

Naturalmente, è ora ben difficile cercare di comprendere quando un cuore stampato in 3D possa divenire una realtà concreta al punto tale da essere inserito nei protocolli medici, ma è chiaro che questa importante ricerca (il cui risultato era solamente un test di fattibilità) potrebbe costituire un valido punto di partenza per lo sviluppo di cuori artificiali maggiormente sicuri e biocompatibili.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *