Prendersi cura dei mobili in legno

parquetIn casa sono molti gli oggetti in legno, che utilizziamo quotidianamente. Che si tratti di mobili, complementi d’arredo o di infissi, è importante prendersi cura delle creazioni in legno, per avere la sicurezza che la loro bellezza duri negli anni.

La manutenzione ordinaria

Ciò che possiamo fare periodicamente è sicuramente la manutenzione ordinaria, che consiste fondamentalmente nelle operazioni di pulizia. Molti oggetti in legno, anche tavoli o scaffali, spesso non sono rivestiti da vernici di protezione, il materiale è quindi in balia della polvere e del passare degli anni. Sui mobili in legno e sulle finestre è opportuno evitare l’utilizzo di detergenti eccessivamente aggressivi, che potrebbero causare antiestetiche macchie. Si preferisce piuttosto l’utilizzo di saponi neutri per pulizie, da utilizzare con un panno morbido, in cotone o in micro fibra. Questo tipo di pulizia andrebbe effettuato settimanalmente, o anche più spesso in caso di macchie evidenti.

I mobili pregiati

Nel caso di mobili pregiati, o di oggetti di antiquariato, conviene periodicamente utilizzare appositi prodotti lucidanti, costituiti da cere o oli, che puliscono il legno e lo nutrono in profondità. Anche in questo caso i prodotti si stendono con l’aiuto di un panno morbido, e spesso necessita di una generale azione di lucidatura, da svolgere con un passaggio continuato, in modo da favorire la penetrazione del prodotto in profondità.

Un pavimento in legno

Oggi i parquet con cui si preparano pavimentazioni in tutta la casa sono prodotti con materiali con pori molto sottili, che impediscono le infiltrazioni, sia di acqua, sia di sostanze che possono macchiare o intaccare il parquet. Conviene comunque evitare, anche qui, l’utilizzo di detersivi non adatti, come quelli per il marmo o le piastrelle in gres. In commercio si trovano numerosi prodotti appositamente pensati per il parquet, che lo mantengono più bello e decorativo anche dopo molti anni dalla posa.

In caso di graffi o segni evidenti

Nonostante la manutenzione ordinaria degli oggetti in legno sia di facile realizzazione, praticabile da chiunque, quando si tratta di gestire graffi o crepe su tavoli, scaffali o infissi, conviene contattare un professionista, che sarà in grado di trattare il materiale nel modo migliore possibile. Generalmente il pezzo in questione dovrà essere trasportato nel laboratorio del professionista che contattiamo, soprattutto se si devono utilizzare vernici o resine per la riparazione, che potrebbero emettere fumi poco gradevoli. Un falegname esperto è in grado di riportare al suo stato originario qualsiasi manufatto in legno, sfruttando la sua professionalità.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *