PizzaUp: al via l’edizione 2014

Logo_PizzaUpLa pizza, oltre ad essere un piatto naturale, economico e nutriente, è adatto a tutte le età ed è conosciuto in tutti gli angoli del nostro pianeta, anche nei più sconosciuti e proprio per questo dal 3 al 5 novembre 2014 riparte a Vighizzolo d’este, provincia di Padova, una nuova edizione del famoso festival dedicato interamente al mondo della pizza e non solo: in una parola Pizzaup.

In questo festival ci saranno convegni (con argomenti riguardanti il mondo della pizza, tra cui la scelta della farina e il lievito, la cottura ideale e la digeribilità), dimostrazioni e laboratori ma soprattutto l’evento culmine di questa importante rassegna, ovvero la premiazione della migliore pizza della kermesse, vincitrice del titolo ”Pizza ITALIA 2015”.

Per celebrare questo piatto napoletano, vero marchio del Made in Italy, si proverà a chiarire, oltre ai temi descritti sopra, questo concetto di digeribilità in primis, in quanto anche i più scettici possano capire che dire che la pizza è più digeribile rispetto ad un altra non è sinonimo di demerito di detta prelibata pietanza, ma bisogna riferirsi alla dieta individuale del consumatore, dove con dieta si indica l’abitudine di alimentari correttamente assieme ad una vita sana e buona dose di attività fisica.

Saranno tre giorni intensi di lavoro dove parteciperanno i migliori pizzaioli provenienti dall’intera Italia ed avranno l’occasione di confrontarsi sui metodi e strumenti di cottura più adatti per ottenere una pizza semore più buona e salutare.

Il cinque novembre, ovvero l’ultimo giorno della kermesse ”Pizza up” coinciderà con l’evento principe di questa manifestazione, ovvero la presentazione e degustazione di tutte le pizze preparate dai migliori pizzaioli italiani, con la premiazione della migliore pizza italiana valutata da una giuria di qualità formata dai migliori giornalisti esperti in materia gastronomica. Chi avrà la meglio delle sette pizze in gara e si aggiudicherà la tanto ambita fascia di pizza migliore d’Italia? Non ci resta che scoprirlo in questa sede.

Ultima cosa da segnalare, ma non di importanza, è quello di mostrare a tutti i presenti le caratteristiche qualitative minime in ambito nutrizionale e nutrizionale deve avere una buona pizza di qualità. Dette caratteristiche si possono racchiudere in insieme di gusto, sicurezza alimentare, profilo nutrizionale e calorico, e legame degli ingredienti usati nella preparazione della tradizione e nei propri territori di origine.

Alla fine di tutto il festival verrà presentato anche un bellissimo film intitolato La farina e il Fuoco diretto dalla brava Silvia Chiodin, dove verranno mostrati tutti i segreti di una buona pizza. Oltre a questo a tutti i presenti verrà mostrata una fiction di sette episodi sul tema principe della manifestazione, che saranno condotti da Francesca Barberini e presto sarà in onda anche sul web e sulle migliori televisioni estere ed italiane. Se poi volete iniziare subito ad approfondire le curiosità e il modo migliore di preparare una pizza utilizzando gli ingredienti giusti potete andare sul sito Come fare la pizza.info

Per concludere si ricorda che a questa manifestazione potranno partecipare in qualità di pizzaioli soltanto coloro che abbiano conseguito un attestato di partecipazione ai tre livelli dell’Università, coloro che abbiano insegnato per un periodo limitato all’interno dell’Università e chi è titolare o collabora ad uno dei tanti esercizi commerciali adibiti a pizzeria.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *