Manutenzione e pulizia del tetto fai da te: si può fare?

tettoAnalogamente a come ci si dedica alla pulizia di finestre, pavimenti e porte, ci si dovrebbe dedicare anche alla pulizia del tetto di casa. È fondamentale effettuare una costante ed accurata manutenzione della copertura, con sostituzione di eventuali tegole rotte e rimozione di muschio ed erbacce che tendono inevitabilmente a formarsi sul tetto. Oltre ad essere visivamente sgradevole, infatti, la presenza di muschio, detriti e fogliame sul tetto può ostruire le gronde, ostacolare il deflusso delle acque pluviali e danneggiare le tegole, generando infiltrazioni di acqua nel sottotetto.

Le operazioni di manutenzione del tetto possono essere intraprese autonomamente, evitando i costi necessari per l’intervento di una ditta esterna specializzata in questo tipo di servizio. La regolarità nelle opere di manutenzione è estremamente importante, in quanto evita di dover ricorrere ad interventi più consistenti e costosi. Con una manutenzione regolare è possibile intervenire per tempo qualora si verifichino rotture di tegole, fessurazioni delle coperture ed accumuli di detriti che rischiano di ostacolare il deflusso dell’acqua piovana.

L’ideale sarebbe effettuare un intervento di manutenzione, pulizia e verifica dello stato del tetto e delle grondaie almeno una volta all’anno. Il periodo migliore per dedicarsi a questo tipo di operazione potrebbe essere inizio dicembre, quando, in linea di massima, le foglie sono completamente cadute dagli alberi ed è possibile rimuoverle al fine di evitare che vadano ad ostruire i canali e gli scoli delle gronde.

Muschio, erbacce e fogliame possono essere eliminati dal tetto con l’ausilio di un’idropulitrice a pressione, dotata di spazzola di lavaggio. Su piattaforme web specializzate, come, ad esempio, www.verdegarden.it, troverete ampia scelta. Con l’idropulitrice si consiglia di procedere seguendo il verso della pendenza del tetto, per non rischiare di sollevare e staccare le tegole. Quando si procede con questa operazione, ricordatevi di chiudere lo scarico della grondaia per evitare che i residui della pulitura finiscano nel tubo di discesa dell’acqua e nel sifone, rischiando di otturarli.

Attendete che il tetto si asciughi completamente, dopodiché applicate sulle tegole un prodotto antimuschio con un apposito rullo, andando a ricoprire in modo uniforme gli interstizi e la superficie delle tegole, in modo tale da scongiurare o, per lo meno, rallentare la formazione di erbacce e muschio. In commercio sono disponibili anche prodotti antimuschio a spruzzo.

Se, per questioni di sicurezza, non ve la sentite di dedicarvi autonomamente alla pulizia del tetto di casa, rivolgetevi con fiducia a professionisti operativi nella vostra zona, che, dopo un accurato sopralluogo, vi forniranno un preventivo dettagliato.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *