La depressione

depressioneCapita spesso, in un momento di stanchezza o di sconforto, di dire: “oggi mi sento depresso”. Nella realtà il termine depressione indica un vero e proprio disturbo dell’umore; la caratteristica principale della depressione, per essere chiamata tale, è che la sensazione di impotenza e di scarso desiderio di vivere, rimane tale per intere giornate, spesso anche per settimane o mesi.

Cos’è la depressione

La depressione, in quanto disturbo psichico accertato, è ben diversa dal passeggero calo di umore. Quando ci si sente depressi, per qualche ora o per una giornata, in genere si tratta di un periodo passeggero di disagio, causato da fattori contingenti, come ad esempio un periodo di lavoro particolarmente intenso o la stanchezza dovuta a qualche notte di sonno agitato. La persona depressa invece ha un periodo di scarsa motivazione nei confronti della vita che perdura nel tempo. Capita molto speso che chi soffre di depressione continui ad avere un umore altalenante, che passa dalla depressione più nera a periodi di umore euforico e di iperattività. Purtroppo molto spesso chi soffre di depressione tende ad avere ripetuti episodi del disturbo, che tende anche a diventare cronico. L’aiuto di uno psicologo è in questi casi assai importante.

I sintomi della depressione

Molti conoscono i sintomi della depressione, anche perché si tratta di un disturbo che colpisce un’ampia fetta della popolazione, soprattutto all’inizio dell’età adulta. I sintomi sono vari e soggettivi, ma chi ne soffre percepisce sempre lo scarso desiderio di prendere parte alla vita attiva. Il disturbo si connota quindi con un umore cupo e triste, scarso interesse in qualsiasi tipologia di attività, dal lavoro fino al divertimento con gli amici, ansia, scarso desiderio di partecipare agli eventi sociali, scarsa autostima. Durante un periodo depressivo si vive la consapevolezza di essere inadeguati per la vita e di non essere in grado di rispondere alle richieste degli altri. Questo atteggiamento può sfociare in un profondo senso di colpa; molti depressi cronici tendono a pensare di “rovinare” la vita ai loro cari e cercano una rapida soluzione del problema nel suicidio.

Gli stadi depressivi

In linea generale la depressione tende a svilupparsi in modo progressivo, quindi spesso è colui che è depresso da molto tempo che cerca il suicidio o l’isolamento sociale. In alcuni casi la depressione tende a manifestarsi si dall’inizio in modo molto intenso; questo dipende però dai fattori scatenanti del problema. Risulta di fondamentale importanza rivolgersi subito ad un professionista, perché può essere più semplice curare la depressione, o evitare che si presentino ricadute frequenti, grazie alle cure di uno psicologo. Sul sito ufficiale di Eleonora Sellitto trovate moltissime informazioni sulla depressione.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *