Italiani sempre più propensi al consumo di frutta e verdura

Secondo quanto emerge da una recente analisi della Coldiretti, gli italiani sarebbero sempre più propensi ad arricchire le proprie tavole con frutta e verdura, visto e considerato che i consumi di tali alimenti nel corso del 2016 hanno toccato quota 320 chili a testa, 3 chili in più rispetto a quanto non fosse stato rilevato nell’anno precedente.

Complessivamente – sottolinea ancora Coldiretti – gli acquisti delle famiglie italiane nel corso del 2016 sono aumentati del 2 per cento rispetto al 2015, anno in cui gli alimenti di cui sopra si erano stabilizzati a 8,1 milioni di tonnellate, ripartite in maggioranza per frutta (4,5 milioni di tonnellate) e in minoranza in verdura (3,7 milioni di tonnellate). Più nel dettaglio, il frutto più consumato sono state le mele, in grado di precedere le arance. Per quanto attiene gli ortaggi, sono invece patate, pomodori e insalate le componenti più amate.

Ancora, sottolinea la Coldiretti, lo sviluppo positivo dei consumi sembra essere spinto principalmente dalle preferenze alimentari dei giovani, che sembrano essere finalmente molto più attenti a quel che mangiano a tavola. Ne consegue che la spesa per la frutta e per la verdura degli italiani ha toccato quota 98,55 euro al mese per famiglia, superando la spesa mensile per la carne e divenendo quindi la prima voce del budget alimentare per le famiglie tricolori.

Peraltro, positiva è anche la richiesta di cibi sani dall’estero, dimostrando che la tendenza ad alimentarsi più correttamente di frutta e verdura non è un’abitudine solo italiana: all’estero sono infatti stati esportati ben 4,4 miliardi di chili di frutta e di verdura fresca nel 2016 con una crescita del 6 per cento rispetto allo scorso anno. Non ci resta dunque che sperare che la tendenza non si arresti nel 2017…

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *