I consigli per curare le unghie

unghie saneSe vi chiedessero come sono le vostre unghie, che aspetto hanno e se sono in salute, ve la sentireste di dire che hanno un bell’aspetto e che sono curate?!

Cosa significa per le unghie avere un bell’aspetto?

Le unghie devono essere forti e sane per godere di una buona salute, non presentare sporgenze, punti rovinati, colori strani e forme poco tipiche. Come possiamo curare e migliorare l’aspetto delle nostre unghie? Solo seguendo consigli elementari ed efficaci è possibile dare alle nostre unghie un aspetto più sano e bello.

Per imparare a curare le unghie, è possibile informarsi sui magazine di settore, in rete, oppure rivolgendo delle domande agli esperti di settore, a chi si occupa per professione di cura estetica.

E oggi effettivamente sono molto diffuse delle realtà professionali che puntano allo sviluppo di questo settore e a dimostrazione di quanto sia diffuso l’interesse per questa professione, basta osservare i corsi di ricostruzione unghie a Roma, o in altre città e località che garantiscono una adeguata preparazione per avviare la propria attività in totale autonomia. Non lasciamoci portare via il lavoro, mettiamoci al passo con quello che richiedono i tempi…e proviamo, sperimentiamo nuovi scenari per la nostra autorealizzazione.

La natura delle unghie

Le unghie sono composte da una proteina, la cheratina, che si trova nello strato sotto la cuticola. Alla ricrescita di nuove cellule, quelle vecchie tendono ad indurirsi e a compattarsi, e tendono a spostarsi in avanti verso la punta del dito.

Le unghie in salute hanno un superficie liscia al tatto, non presentano incavi, ispessimenti o sporgenze. Il loro colore è uniforme, come la loro consistenza, e non presentano macchie.
Nelle unghie, che hanno subito lesioni, possono comparire linee o macchie bianche che spariscono col tempo e con la ricrescita dell’unghia nuova e il taglio di quella vecchia.

Molti dettagli estetici sono normali e non sintomo di qualcosa di più serio, ma vi sono però alcuni elementi che devono richiamare l’attenzione, perché sono il sintomo di malattie che devono essere curate. Rivolgiamoci ad uno specialista se osserviamo dei cambiamenti delle nostre unghie.

Di seguito, quello che dobbiamo osservare nelle nostre unghie:

una colorazione tendente al giallastro,

il distacco dell’unghia dal letto ungueale,

presenza di linee e tacche che attraversano l’unghia nella direzione diagonale,

le unghie che tendono ad infossarsi,

opacità delle unghie.

Ecco come utilizzare o non utilizzare le unghie per mantenerle sane e curate:

Attenzione a come usate le vostre unghie: per prevenirne vari problemi, evitate di usarle in modo inopportuno.

Se avete la brutta di mangiare le unghie, smettete, e lasciate in pace anche le pellicine. Attenzione ai piccoli tagli sui lati delle unghie, il passpartout ideale per batteri e funghi che penetrando possono causare infezioni.

Non lasciate le unghie inumidite o bagnate, per lasciar passare batteri, funghi e microrganismi che possono svilupparsi sotto le unghie. E’ importante dare la giusta attenzione alla pulizia delle unghie, asciugare bene le mani e i piedi dopo averli lavati.

Quando tagliate le unghie, non arrotondatele ai lati e usate la lima per curare le zone ispessite. Dedicatevi alla cura delle vostre unghie dopo aver fatto il bagno o averle bagnate.

Non mordete le pellicine intorno alle unghie, si tratta di tessuto vitale e non è affatto un bene maltrattarlo.
Anche le unghie dei piedi vanno curate e trattate con estrema delicatezza, partendo dalle calzature che indossiamo, e che devono essere, anzitutto, comode.

Le unghie hanno bisogno di essere idratate, quindi dedicatevi all’applicazione di crema idratante anche sulle unghie.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *