Guida al mondo del trading online

trading on line brokerIl trading online è un mondo davvero molto completo e non esiste una vera e propria guida del settore che possa aiutare i giovani trader “passo passo” in questo difficilissimo percorso. In passato una delle poche soluzioni per poter imparare a fare trading online era quella di partecipare a costosissimi corsi in aula, ma anche in quel caso non sempre veniva assicurata una qualità elevata. Oggi, però, su internet si possono trovar tantissime informazioni di qualità con l’unica pecca di essere, spesso, frammentate.

In questa guida cercheremo di mettere insieme questi pezzi per darti modo di capire cos’è e come funziona il trading online con cenni specifici su cfd, ossia i contratti per differenza, e  sul forex, ossia il mercato finanziario per eccellenza dove ogni giorno si scambiano miliardi di valute.

Guida: come funziona il trading online

Il trading online è un settore molto importante degli investimenti finanziari. Quando vuoi investire il tuo capitale hai 3 soluzioni: recarti in banca e aprire una posizione titoli affidandoti al funzionario di turno, acquistare delle quota di un fondo comune di investimento o fare trading online.

Quest’ultima soluzione è quella che sempre più italiani stanno preferendo per il semplice motivo che si è padroni di quello che si sta facendo, nel bene e nel male. Inoltre il trading online permette la massima flessibilità: oggi posso investire a lungo termine sul mercato azionario ma, anche, approfittare della volatilità sull’euro per una operazione mordi e fuggi in leva di pochi minuti. Insomma il trading online mi permette di avere la massima flessibilità sui miei investimenti e di approfittare delle diverse opportunità che mi si presentano di giorno in giorno.

Ovviamente per fare trading online in maniera seria e professionale (in modo da poter avere risultati concreti) ho bisogno di 2 cose che sono davvero fondamentali: una piattaforma di trading di qualità e un’ottima preparazione tecnica. Su quest’ultimo aspetto vale la pena soffermarci: pensare di inventarsi trader è solamente una follia ed equivale a investire al casinò.

Per quanto riguarda la formazione, invece, ti consiglio di studiare il trading in ogni sua forma partendo dalle basi economiche e passando per analisi tecnica (lo studio dei grafici è fondamentale) e tutti gli strumenti ad essa collegati. Inoltre ci vuole una preparazione di base su strategie, tecniche e altri aspetti legati al trading. A questo proposito puoi consultare questa risorsa dedicata: www.tradingonlineguida.com .

Guida alla scelta del broker per il trading online

Ad oggi esistono moltissimi broker specializzati nell’offrire servizi di altissimo livello ai trader italiani. Il nostro consiglio di base è quello di scegliere il broker in funzione delle proprie attitudini, dei mercati di proprio interesse e degli strumenti che si vuole utilizzare nelle proprie sessioni di trading online.

Se, ad esempio, amo investire sulle opzioni binarie i miei punti di riferimento saranno TopOption o Optiontime, 2 eccezionali società di trading specializzate in questo particolare strumento che offrono soluzioni davvero di altissimo livello.

Se, invece, preferisco investire a 360 gradi su valute, indici e materia prime la mia strada sarà quella di un buon broker specializzato in contratti per differenza. In questo caso la scelta dovrà essere fatta tra Plus500, Etoro e l’ottima Markets. Tutte e 3 sono delle piattaforme di trading di altissimo livello che offrono strumenti ad uso professionale e un ottimo bonus di benvenuto.

Strategie di trading online per quantificare la volatilità

La volatilità di un asset è molto importante nel settore del trading online e con alcune strategie può essere misurata e quantificata in ogni singolo istante, per capire quando è giunto il momento di speculare su un determinato strumento e quando, invece, è bene tenersi alla larga da quel mercato per evitare spiacevoli sorprese.

Questo indice, infatti, rappresenta la propensione che ha uno strumento di variare (nel grafico del valore) in modo consistente: più la volatilità è alta e maggiore è la probabilità che l’asset avrà, a breve, un andamento di forte salita o discesa, mentre al contrario valori bassi testimoniano stabilità e incertezza per gli utenti, che a quel punto andranno a cercare altrove il loro bene di investimento ideale per quel periodo.

Tra le strategie che quantificano tale indice, quello più utilizzato nel trading online è stato ideato da John Bollinger. Si tratta delle Bande di Bollinger, un grafico apparentemente complicato ma che può essere reso intuitivo con la semplice conoscenza di una teoria: più queste tre bande sono distanziate tra loro e maggiore è la volatilità dell’asset in quel momento, mentre bande vicine sono dovute ad un valore molto basso.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *