Extension tra i capelli: consigli utili

capelli ondulatiLe extension sono un tipo di lavroazione che permette alle giovani donne (e non solo) di usufruire, dopo poche ore di permanenza sotto le sapienti mani di una hair stylist, di una folta chioma. Ma cosa sono? Quale lavorazione è bene scegliere? E, soprattutto, come vanno trattate? Proviamo a dare qualche risposta concreta a tutte queste domande.

Le extension non sono altro che delle ciocche di capelli che vengono attaccate alla cute della donna. Questo tipo di lavorazione può avvenire in diversi modi: utilizzando una speciale colla a base di cheratina, oppure utilizzando un bioadesivo, delle clip oppure cucendole ai capelli naturali. Proviamo a capire le differenze tra i vari tipi.

La lavorazione che prevede l’attaccamento delle extension con una colla a base di cheratina è, forse, la più richiesta: alla cliente vengono attaccate le extension impregnate con questa sostanza, e scaldate con un phon o una piastra.

La tecnica delle extension con le clip, invece, prevede che queste ciocche vengano attaccate ai capelli mediante l’uso di una clip: si possono attaccare e staccare ogni qualvolta lo si voglia. Infine, parliamo delle extension cucite: queste vengono cucite ai capelli naturali. Si tratta di un metodo molto utilizzato dalle dive, in quanto non rovina i capelli naturali, e permette di avere una chioma folta e sana.

I prezzi, però, sono una nota dolente: il trattamento delle extension prevede un costo che oscilla tra i 300 e i 500 euro. Questo perchè ogni ciocca attaccata costa tra i 3 e i 5 euro. Non solo: a questi “conteggi” bisogna aggiungere il fatto che, in media, la cute femminile necessita di almeno 80/100 ciocche: il prezzo finale, quindi, si può rapidamente calcolare.

Infine, parliamo di un ultimo aspetto: la cura dei capelli. Le chiome “arricchite” con extension dovrebbero essere lavate con uno shampoo neutro. A questo proposito, è forse opportuno chiedere consiglio al proprio parrucchiere di fiducia su quale marca utilizzare.

Attenzione  anche a non lavare i capelli a testa in giù: in questo modo, infatti, potrebbero formarsi dei nodi difficili da eliminare con la spazzola, oppure facili da togliere… ma con il rischio di compromettere l’intero lavoro.

Quando spazzolate i capelli, poi, utilizzate una spazzola con le setole morbide: eviterete di trovarvi con ciocche intere staccate! Infine, applicate una maschera idratante sulle punte, e asciugate i capelli come fate solitamente. 

Se sei alla ricerca di maggiori informazioni, clicca qui per avere tutti i dettagli possibili sulla lavorazione delle extension.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *