Disintossicarsi dopo le festività: ecco le erbe migliori!

erbe della naturaLe festività pasquali hanno portato senza dubbio buon cibo in tavola, e tanta bella compagnia. Eppure, dopo qualche giorno di pranzi infiniti, il fisico inizia  risentirne. Stanchezza, rotolini crescenti sui fianchi, stitichezza: come fare per combatterli? Fortunatamente, in nostro soccorso arrivano alcune erbe facili da reperire e magiche per il nostro organismo. Vediamo, allora, come utilizzarle.

Innanzitutto, se soffrite di stitichezza è necessario ripulire l’intestino. Si tratta del modo più diretto per eliminare le tossine. Cosa assumere, quindi, per tornare alla nostra regolarità? Il cloruro di magnesio è una vera  e propria “cura d’urto” contro la stitichezza. Tra l’altro ne basta proprio poco: scioglietene 20 gr in un litro di acqua, ed assumetene 2 o 3 cucchiai al giorno per una settimana: noterete i miglioramenti in breve tempo.

Se, invece, dopo pranzo siete assaliti dal sonno o dal mal di testa, è bene agire sul fegato: lo stress, i farmaci, la cattiva alimentazione possono “intasare” il fegato, ed è importante ripulirlo per bene. Si tratta, infatti, della parte più importante del corpo, da cui parte la disintossicazione. Iniziate con l’assumere del succo di ravanello nero: si tratta di un rimedio che stimola la produzione di bile, e migliora la stitichezza. Sono sufficienti due cucchiaini con un po’ di acqua tre volte al giorno, dopo i pasti. Se, invece, volete provare un rimedio ayurvedico, allora tentate con il Digermap: si tratta di un rimedio a base di cumino, zenzero e finocchio. Oltre ad aiutare il corpo nella digestione, allevia la pesantezza dello stomaco. Una compressa, due volte al giorno, vi rimetterà a nuovo.

Infine, se vi sentite particolarmente gonfie, dovete eliminare i liquidi in eccesso: il succo di betulla è un ottimo antidoto contro la ritenzione idrica. Tra l’altro sono sufficienti tre cucchiai, per due volte al giorno, per tornare in forma smagliante.

Insomma, le feste pasquali avranno anche portato pesantezza, e kg in eccesso, ma con la buona volontà e i trucchi giusti, le grandi abbuffate vi sembreranno solo un lontano ricordo.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *