Dieta mediterranea toccasana contro tumori a testa e collo

pausa pranzoStando a quanto afferma una ricerca recentemente pubblicata sull’European Journal of Cancer Prevention, e condotta presso la Facoltà di Medicina e di Chirurgia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, la dieta mediterranea sarebbe utile per poter ridurre l’incidenza dei tumori della testa e del collo.

La dieta mediterranea, copiatissimo modello alimentare che prevede il consumo quotidiano di frutta, ortaggi, verdura, latte, yogurt, olio di oliva, un consumo frequente di uova, pesce e carni bianche, e un consumo moderato di dolci e di carni rosse, permetterebbe infatti di arrivare a risultati benefici di grande entità.

Per arrivare a questa conferma i ricercatori hanno utilizzato i dati relativi a 500 casi di tumore della testa e del collo, e quelli di oltre 400 soggetti che invece non presentavano patologie tumorali ed hanno così potuto servire da gruppo di controllo. Per poter poi valutare la loro aderenza alla dieta mediterranea si è usato un indice che va da 0 a 12.

Ebbene, maggiore è stato il punteggio raggiunto da un individuo, maggiore è la sua aderenza alla dieta mediterranea, e minore è il rischio di contrarre una neoplasia alla testa e al collo, una delle più frequenti. La riduzione del rischio crescerebbe insomma all’aumentare della fedeltà alla dieta mediterranea, aprendo un nuovo capitolo benefico nei confronti del nostro regime alimentare tradizionale.

In Italia, ogni anno vi sono oltre 9.000 casi di tumori alla testa e al collo, localizzati prevalentemente nella laringe, nella faringe e nella bocca, e posizionando tali tumori, come diffusione, solo dietro a quelli alla prostata, al polmone, al colon retto e alla vescica.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *