Canone Rai, prime insoddisfazioni dalla nuova bolletta

raiLa nuova bolletta elettrica, con l’inclusione della prima rata (70 euro) del canone Rai, fa già sorgere ben più di qualche insoddisfazione tra le associazioni dei consumatori. E per poterne avere un conforto sia sufficiente ricordare come la pagina del servizio di assistenza su Facebook dell’Agenzia delle Entrate sia già stata riempita di qualche segnalazione non proprio positiva nei confronti della novità, con alcuni utenti che segnalano, ad esempio, che nonostante avessero mandato per tempo le domande di esenzione, si siano visti comunque addebitare ugualmente il canone in bolletta.

A segnalare tale questione è anche l’Unione Nazionale dei Consumatori, che in un comunicato informa che l’arrivo del canone in bolletta sia stato effettuato anche a “utenti ignari e che avevano già inviato autocertificazioni per dichiarare di non possedere alcun televisore”, citando come esempio quello di “un signore che aveva inviato fin da gennaio un’autocertificazione per dichiarare di non possedere alcuna tv” e che “pur mettendo tutti i dati anagrafici, indirizzo, numero del contratto di fornitura elettrica, dimentica di mettere il codice fiscale, il luogo e la data di nascita. Risultato: pur non avendo la tv ora deve pagare tutti i 100 del canone”.

Altri utenti lamentano invece che la bolletta includente il canone Rai sarebbe poco trasparente, e che la voce sia scarsamente visibile (è inglobato in “altre voci”). Insomma, come era facilmente prevedibile, la novità ha già portato ben più di qualche malumore tra gli utenti. Vedremo se, nei prossimi giorni, verranno prese delle considerazioni di sorta in merito…

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *